Molti pensano che sia indifferente mettere casa in vendita adesso o dopo l’estate, o piuttosto che sia meglio mettere in vendita la propria casa dopo l’estate, ma non è affatto così.

Mettere subito in vendita la casa prima, del periodo estivo, permetterà ai venditori di avere un notevole vantaggio su tutti gli altri.
La maggior parte, infatti tende ad aspettare e vede il periodo estivo come un periodo in cui tutto si ferma, ma nell’immobiliare non è affatto così.

I mesi estivi, nell’immobiliare, sono spesso i più proficui: gli acquirenti hanno a disposizione più tempo per visionare gli immobili e procedere all’acquisto gli immobili sul mercato sono inferiori a quanti ne verranno riversati nel periodo successivo alle ferie, quindi per i venditori si tratterà di avere molti meno concorrenti.

Consideriamo anche che le ultime statistiche dell’osservatorio del mercato immobiliare, registrano ancora un calo nelle quotazioni degli immobili, per cui aspettare mesi significa ancora perdere valore.

Per i venditori che decidono di prendersi questo vantaggio sulla concorrenza vale la pena di approfondire con qualche consiglio in più:

– stabilire un prezzo realistico: i primi quindici giorni sono i più importanti per riuscire a vendere il proprio immobile. Per questa ragione è importante stabilire fin da subito il prezzo giusto

– affidarsi ad un esperto: la strategia migliore per fissare il prezzo giusto di partenza è quella di far valutare la casa da un agente immobiliare professionista. In un mercato in calo, il prezzo si stabilisce in “anticipo” tenendo conto delle prospettive del mercato nei successivi sei mesi

– selezionare bene l’agente immobiliare. Prima di scegliere l’agente immobiliare a cui affidare la vendita della propria casa, è importante valutare il suo portafogli immobili, parlare con i suoi clienti e capire quante case ha venduto nell’ultimo anno.

– presentare la casa in perfette condizioni. È importantissimo che la casa sia pulita, ordinata e che gli eventuali difetti siano migliorati.

– fornire tutta la documentazione. L’atto di provenienza dell’immobile, la presenza di un eventuale mutuo, la visura ipotecaria, la planimetria e la dichiarazione di conformità. Tutto deve essere messo a disposizione dell’agente immobiliare prima e dell’acquirente poi, per non riservargli sgradite sorprese

– saper valutare bene le offerte. Anche in questo caso il consiglio di un mediatore può essere importante per capire le intenzioni del potenziale acquirente.

In questo modo il venditore che metterà subito in vendita la propria casa se la ritroverà già venduta prima che, dopo l’estate il mercato farà di nuovo il pieno di immobili concorrenti.

Gli uffici della Prima srl resteranno aperti durante tutto il periodo estivo. Solo durante la settimana centrale di agosto ad orario ridotto o su appuntamento.

Annunci