Se non è connessa e se non parla non è smart. La casa intelligente dell’edizione 2018 di IFA, Internationale Funkausstellung (Berlino, 31 agosto-5 settembre) ha
presentato in questi giorni le nuove tendenze.
L’Ifa di Berlino è la fiera elettronica più importante d’Europa: ospita quasi tutti i grandi nomi dell’hi tech.
Si tratta di “piattaforme” che collegano via WiFi, con App e con comandi vocali tutti o quasi tutti gli apparecchi e gli impianti della casa. Il frigo, quasi sempre il centro di controllo di questa piattaforma, dialoga on line, per esempio, con il supermercato (in Italia Supermercato24) per riordinare la spesa in base alle ricette, e con l’utente per ricevere gli ultimi ordini non prima di aver fatto il giro di convenevoli con gli altri devices della casa. Verifica cioè se la WLan domestica è funzionante, se il multiroom ha scaricato le hit preferite, se l’allarme è inserito, se il programma di lavaggio è terminato o il blender ha preparato sottovuoto gli ingredienti per una macedonia eccellente e freschissima. Non è fantascienza perché Haier, LG Electronics, Samsung, Candy, Hoover, Nardi, Bosch, Siemens, Whirlpool, Electrolux presentano a IFA i loro sistemi di controllo, comunicazione e intrattenimento comandabili a voce con gli assistenti vocali integrati o esterni (Google Home, Google Assistant, Google Home Max, Alexa Echo di Amazon…).

Già in catalogo-Non si tratta di prototipi ma , per quasi tutti i sistemi, di apparecchi e piattaforme già in catalogo (la più avanti è Candy) , con Intelligenza artificiale e cioè molto semplici da usare perchè flessibili. Sono inoltre gestibili dallo smartphone e sono aperti agli apparecchi di altri brand. I frigoriferi disponibili con le prestazioni descritte sono, per esempio, il Family Hub di Samsung, il Link Cook e il Fresher Techs di Haier che diventano centro di smistamento di segnali, ordini, indicazioni e centri di intrattenimento (per il gaming e per vedere la tv). Il tv smart è ormai solo un bel display con una risoluzione da 8K, eccellente, che scarica dalla “nuvola” programmi e news secondo quanto l’utente, prima di uscire, ha comunicato all’assistente vocale. Facciamo un esempio soltanto. “Ehi Google”- oppure-”Hei Alexa, fai cercare dal tv le partite di serie A di oggi, le memorizzi nella Usb e alle 20 stasera avvia la trasmissione. “. “Avvio anche il forno?”. “No, quello lo facciamo noi al rientro, prepara la lavastoviglie aperta con i piatti asciutti”. Fatta queste lunga premessa ecco alcune novità in anteprima.
Comandi virtuali, impalpabili-Pai di Bosch proietta su qualsiasi ripiano della cucina un display virtuale fornito di App per scaricare ricette, programmi tv, la mappa della casa da controllare, le mail, Flipboard…Niente più touchscreen fisici ma solo luminosi tasti di comando proiettabili ovunque. Affascinante Aerial, il display ologramma in 3D di Elematec proiettato a mezzaria che, sfiorando i tasti, consente di gestire apparecchi e casa senza nessun contatto fisico e da qualsiasi punto….I pulsanti Dash di Amazon inviano via WiFi ad Amazon i riordini di articoli esauriti, si sfiorano ma sono virtuali….
Nelle cucine vi sono sempre più forni e piani di cottura multifunzione e smart come quelli delle cucine professionali, ma anche piccoli elettrodomestici intelligenti e sofisticati.
Parlano e cucinano, parlano e lavano….-Gli elettrodomestici che il gruppo Candy presenta a IFA con i brand Candy e Hoover, rappresentano la frontiera più avanzata delle nuove tecnologie; le lavatrici accelerano i programmi tagliando la durata, riconoscono i tessuti e le macchie adeguando i programmi con estrema cura, e eseguono i comandi a voce dell’utente. I forni sono il centro della piattaforma intelligente di Candy e Hoover perché, connessi e dotati di telecamera, ricevono ed elaborano le informazioni provenienti dagli altri elettrodomestici. Oltre alla tecnologia, su tutto trionfa il design di fascia alta: Haier presenta Casarte, la collezione di elettrodomestici da incasso dal nome italiano (“Omaggio alla qualità, alla bellezza italiane”), LG porta dagli States la splendida Signature Kitchen Suite e un armadio asciugatore che deodorizza e rinnova gli abiti, interamente comandabile a voce anche in remoto.
Per i patiti del gaming, da non perdere è lo sbarco in Europa dell’Honor Play, lo smartphone extra large e ultra performante della casa cinese espressamente pensato per gli appassionati di videogiochi al pari del Rog phone di Asus, che dovrebbe debuttare anch’esso all’Ifa.

Tratto da “Il Sole24ore”

Annunci